Longarico

Longarico

Una scommessa e una possibilità vista con occhi diversi, ecco come è nata l'idea Longarico.

La scommessa di poter fare un grande vino con la varietà alcamese per eccellenza, il Catarratto, e la realizzazione del fatto che un terreno in cima al monte Bonifato e accanto alla riserva orientata “Bosco d’Alcamo” poteva proprio fare al caso loro.

Da qui, sotto l’occhio vigile di Alessandro Viola, i cugini Stalteri si avventurano in questo progetto che sin dai primi anni ci ha regalato grandissimi risultati per territorialità, altissima qualità ma soprattutto rispetto assoluto della natura. Le fermentazioni avvengono spontaneamente grazie a i lieviti indigeni e l’uso dell’anidride solforosa è ridotto all’osso.

Siamo sicuri che sentiremo parlare molto di questa cantina. Viva il coraggio e l’inventiva!